Sindrome Compartimentale Cronica

Sindrome Compartimentale Cronica

La sindrome compartimentale è una condizione clinica in cui l’aumento della pressione in uno spazio anatomico chiuso (compartimento) compromette la circolazione e la funzionalità dei tessuti in tale spazio. Questo compromesso nella circolazione potrebbe comportare danni temporanei o permanenti a muscoli e nervi. La sindrome compartimentale cronica (CCS) è una condizione indotta da esercizio caratterizzata da dolore e disabilità ricorrente. Attività che scatenano la sindrome compartimentale cronica includono corsa e bicicletta. In questa sindrome, è presente un dolore generale mentre si fa esercizio fisico e i sintomi si riducono generalmente con il riposo.

Tutte le teorie relative alla causa di CCS suggeriscono che un incremento della pressione dei tessuti a un livello critico comporti una compromissione della perfusione dei tessuti. Questo incremento della pressione dei tessuti potrebbe derivare da un volume limitato o ridotto del compartimento: fascia muscolare ispessita, aumento del contenuto del compartimento, gonfiore e ipertrofia muscolare o pressione applicata esternamente, con taping o gessi.

La valutazione mediante laser doppler può essere vantaggiosa nella ricerca clinica che coinvolge la sindrome compartimentale cronica.

Gli articoli correlati:

Abraham P, Leftheriotis G, Saumet JL.
Laser Doppler flowmetry in the diagnosis of chronic compartment syndrome
J Bone Joint Surg Br. 1998 Mar;80(2):365-9.

Compilare il modulo per ottenere maggiori informazioni

3 + 1 = ?

Disclaimer: è possibile che non tutti i prodotti presenti sul sito Web di Perimed siano in vendita in tutti i mercati.