PeriCam PSI

PSI Z

PeriCam PSI System è un imager per la perfusione ematica basato sulla tecnologia LASCA (Laser Speckle Contrast Analysis), noto anche come laser speckle contrast imaging (LSCI). È un metodo che permette di visualizzare la perfusione ematica tissutale in tempo reale. LASCA fornisce nuovi mezzi per studiare la microcircolazione in modi che non erano possibili in passato. Il sistema PeriCam PSI combina la risposta dinamica e l’alta risoluzione spaziale in un unico strumento, fornendo grafici e filmati del tessuto in analisi, in tempo reale. Per migliorare la fruibilità dello strumento, è stato sviluppato un software applicativo specificatamente dedicato, il PIMSoft.

PeriCam PSI Z

PSI Z è l’ultima novità nella famiglia PeriCam PSI. Questo strumento è dotato di uno zoom motorizzato rapido per una flessibilità ottimale: zoom aumentato per una maggior risoluzione, zoom diminuito per disporre di un’area di misurazione più ampia (fino a 25 x 25 cm). Questa caratteristica, abbinata alla capacità di messa a fuoco automatica, lo rende un grande membro della nostra famiglia di imager.

Alcune specifiche:

Dimensione massima dell’immagine: 25 x 25 cm (625 cm2)
Pixel della fotocamera: 4.2 millioni (2048 x 2048)
Zoom: zoom ottico 3x con messa a fuoco automatica
Risoluzione massima nell’area di 20 x 20 mm: 10 µm/pixel
Area massima a 10 µm/pixel: 20 x 20 mm (400 mm2)
Velocità di acquisizione dell’immagine: Fino a 96/113 immagini al secondo a seconda della frequenza della luce di fondo
Rimozione avanzata dello sfondo: continua durante la misurazione con rilevamento e sincronizzaione della frequenza automatico
Distanza di lavoro: 10-32 cm

PeriCam PSI Z è un eccellente strumento per l’imaging del flusso ematico cerebrale (CBF) nei topi e nei ratti, ad esempio per modelli di ictus (MCAO) e depolarizzazione di diffusione corticale (CSD). Altre applicazioni comuni sono i modelli di angiogenesi come il modello di ischemia degli arti posteriori (HLI).

NB: PSI Z è commercializzato a scopi di ricerca negli Stati uniti e in Cina; è programmato per il 2020 il lancio in Europa.

Come funziona

PeriCam PSI System utilizza un laser invisibile, vicino agli infrarossi (NIR) (785 nm), per le misurazioni della perfusione ematica. Il raggio è distribuito sull’area di misurazione da un diffusore, creando uno speckle pattern. La dimensione dell’area illuminata dipende dalla distanza presenta tra il punto di partenza del laser (testa dello strumento) e l’oggetto di misurazione.
Lo speckle pattern nell’area illuminata viene monitorato utilizzando una camera CCD da 1388 x 1038 pixel, in grado di scattare immagini a una velocità fino a 100 fotogrammi al secondo. La perfusione ematica viene calcolata analizzando le variazioni nello speckle pattern. Per ulteriori informazioni sulla tecnica di misurazione, consultare la pagina su LASCA.
Per facilitare il posizionamento dell’imager sul soggetto, viene utilizzato un laser rosso visibile (650 nm) per indicare la massima area di misurazione possibile corrispondente alla distanza di misurazione scelta. Per evitare interferenze con le misurazioni, il laser indicatore si spegne durante la registrazione. Laser di misurazione e laser indicatore sono sicuri e non richiedono l’utilizzo di occhiali di protezione.
Per la documentazione viene utilizzata una telecamera a colori separata. La frequenza di acquisizione delle immagini può essere impostata a diverse velocità durante una registrazione, fino ad una foto al secondo. Le foto a colori forniscono un ulteriore aiuto nell’analisi dei dati di perfusione, permettendo una miglior comprensione delle immagini di perfusione ematica ottenute e verificando che il paziente non si sia spostato durante la registrazione.

Software dedicato: analisi dei dati “tutto in uno”

Lo strumento viene fornito con un software dedicato, PIMSoft, una soluzione “tutto in uno” che permette installazione, acquisizione dati, analisi e reporting.
La perfusione ematica è rappresentata sia con immagini a colori sia in forma grafica, migliorando le possibilità di comprensione e l’analisi dei dati microcircolatori. Le ROI specifiche possono essere definite prima, durante o dopo la registrazione.. Inoltre, le ROI possono essere implementate durante l’esecuzione di un test sotto sforzo. I periodi di interesse (TOI) consentono la valutazione della perfusione ematica durante frazioni temporali specifiche. È possibile aggiungere dei “marker” con commenti in qualsiasi momento, durante l’esecuzione dell’esame.
I valori calcolati automaticamente comprendono media, variazione percentuale, numero di punti di misurazione, deviazione standard e altro. I dati selezionati vengono opportunamente esportati come report PDF o in formato XML per ulteriori elaborazioni.

NB: PSI Z è commercializzato a scopi di ricerca negli Stati uniti e in Cina; è programmato per il 2020 il lancio in Europa.

All in one data analysis
WordPress Lightbox Plugin