Monitoraggio della perfusione con laser doppler (LDPM)

Monitoraggio della perfusione con laser doppler (LDPM)

Il monitoraggio della perfusione con laser doppler misura la perfusione sanguigna microcircolatoria locale totale, tra cui la perfusione in capillari (flusso nutritivo), arteriole, venule e shunt dei vasi. La definizione di perfusione è la concentrazione delle tempistiche degli eritrociti alla loro velocità media. La perfusione riflette l’attività del flusso totale, ossia tutto il movimento degli eritrociti nel volume tissutale, anziché un flusso netto attraverso il volume di campionamento. La tecnica LDPM si basa sull’emissione di un fascio di luce laser trasportato da una sonda a fibra ottica.

laser doppler theory monitor

La luce viene diffusa e parzialmente assorbita dal tessuto oggetto di analisi. La luce che colpisce gli eritrociti in movimento subisce una variazione di frequenza (spostamento doppler) mentre la luce che colpisce oggetti statici resta invariata. L’entità e la distribuzione della frequenza di questi spostamenti doppler sono correlate direttamente al numero e alla velocità degli eritrociti nel volume di campionamento. Le informazioni vengono raccolte da una fibra di ritorno, convertite in un segnale elettronico e analizzate.

La profondità di misurazione dipende principalmente dalla distanza tra l’invio e la ricezione di fibre nella sonda laser doppler e sulla lunghezza d’onda della luce laser. Inoltre, dipende dalle proprietà dei tessuti, quali la struttura e la densità dei letti dei capillari, la pigmentazione, l’ossigenazione, ecc. Nella cute sana, quando si utilizzano strumenti laser doppler Perimed, una sonda con separazione della fibra standard (0,25 mm) e un laser con lunghezza d’onda di 780 nm, la profondità di misurazione tipica sarà nell’ordine di 0,3-0,5 millimetri, con una piccola parte del segnale influenzata dal flusso sanguigno pari e superiore a 1 mm. La profondità di misurazione è inferiore negli organi ricchi di sangue come i reni o il fegato e nei tessuti con scattering elevato, come la sostanza bianca celebrale. Quando l’apporto arterioso in una regione è ostruito, la profondità di misurazione aumenterà poiché la mancanza di sangue permetterà un maggiore passaggio di luce. Per ulteriori informazioni relative alla profondità di misurazione, consultare il riferimento.1 Fredriksson I, Larsson M, Strömberg T. Measurement depth and volume in laser Doppler flowmetry. Microvascular Research. 2009;78(1):4-13.

Le misurazioni sono espresse come unità di perfusione (PU), arbitrarie. Per consentire un confronto dei risultati, è assolutamente essenziale calibrare il laser doppler. Perimed vanta una notevole esperienza nell’applicazione di uno standard di motilità speciale per questo scopo.

Riferimenti:

  1. Fredriksson I, Larsson M, Strömberg T. Measurement depth and volume in laser Doppler flowmetry. Microvascular Research. 2009;78(1):4-13.

Disclaimer: è possibile che non tutti i prodotti presenti sul sito Web di Perimed siano in vendita in tutti i mercati.